Award System RASI

L’Arte nell’era della rivoluzione I. A.

AVVISO AGLI ARTISTI – NUOVO BANDO RASI

Si comunica che da oggi, martedì 04 giugno 2024, è online sul sito www.reteartistispettacolo.it il nuovo bando RASI: “L’Arte nell’era della rivoluzione I. A.”.

Possono partecipare al suddetto bando gli artisti singoli, residenti in Italia, soci e/o mandanti esclusivamente di R.A.S.I. già aventi diritto, ovvero artisti interpreti esecutori che abbiano già incassato, prima della pubblicazione del bando, i compensi relativi ai diritti connessi di cui alla L.633/1941.

4 sono le attività sostenute dal bando:

a) Realizzazione di opere cinematografiche o videoclip di brani, inediti, anche con strumenti tecnologici innovativi;
b) Attività dello spettacolo dal vivo;
c) Formazione professionale anno 2024;
d) Realizzazione di self tape, showreel, book fotografici, siti web anno 2024;
 

La richiesta, pena esclusione, per l’ammissione al finanziamento deve essere presentata entro le ore 18.00 del giorno 20 Giugno 2024, accedendo al seguente link: https://www.reteartistispettacolo.it/it/promozione/bando-tematico-l-arte-nell-era-della-rivoluzione-i-a.html, compilando il modulo e allegando la documentazione richiesta.

 

Per qualunque informazione e/o chiarimento in merito potete rivolgervi ai nostri uffici tramite una e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (indicando nell’oggetto la seguente dicitura: “BANDO TEMATICO RASI 2024”) o chiamando il numero 0694364413, dal lunedì al venerdì, dalle 09:30 alle 17:00.

 

Team R.A.S.I.

KEEP ROLLIN' STUDIO

WORKSHOP CON LA REGISTA LAURA LUCHETTI

1 LAURA LUCHETTI 20 21 gennaio

Si comunica che nei giorni 20 e 21 Gennaio 2024 si terrà il workshop con la regista Laura Luchetti a Roma.

Modalità di partecipazione
Inviare 2 foto (primo piano e figura intera), curriculum, breve presentazione video e showreel. I file video dovranno essere inviati tramite link Youtube o Vimeo.

Per info & approfondimenti accedi al link:

https://www.keeprollinstudio.eu/workshop/ | whatsapp: 3513518599

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SEMINARIO: IL RITIRO

IL RITIRO, VII Ed. - Seminario di perfezionamento professionale per attori

 

Dal 17 al 26 Agosto 2023  avrà luogo a Roscigno  nel cuore  del parco Nazionale del Cilento la VII edizione del “Il Ritiro” un seminario di perfezionamento professionale per l’attore, condotto da Paolo Antonio Simioni in collaborazione con Alessia Pellegrino.

RASI mette a disposizione esclusivamente per i suoi soci e/o  mandanti  DUE Borse di Studio  a copertura totale del costo di frequenza  (incluso vitto e alloggio)  al seminario!

Le richieste di partecipazione, obbligatoriamente accompagnate dal curriculum e da almeno una foto (facoltativi showreel e/o selftape della durata massima di 5 minuti) dovranno pervenire via email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  e per conoscenza a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 13 luglio 2023,  è necessario specificare nell’oggetto RASI - IL RITIRO 2023.

Paolo Antonio Simioni  con Alessia Pellegrino selezioneranno , in autonomia,  le richieste pervenute  e l’eventuale ammissione sarà comunicata ai due artisti selezionati  via email entro il 17 Luglio 2023.

L’iniziativa rientra nell’attività di promozione della R.A.S.I. a sostegno dei propri artisti mandanti.

 

IMG. 1        IMG. 2         IMG. 3

 

La Borsa di studio  include:
- Seminario  di altra formazione con Paolo Antonio Simioni
- Interventi di training psicofisico con Alessia Pellegrino
- Alloggio  per 11 notti (ceck in 16/08; ceck out 27/08) .
- Vitto pranzo e cena per i giorno di permanenza , escluso il giorno di pausa * Le soluzioni di alloggio prevedono camere triple/quadruple con bagni in comune

Indennità di discontinuità per i lavoratori dello spettacolo

Con il decreto legislativo n.175 del 30 novembre 2023 è introdotta un’indennità di discontinuità in favore dei lavoratori del settore dello spettacolo al fine di un loro sostegno economico alla luce della specificità delle prestazioni di lavoro nel predetto settore e del loro carattere strutturalmente discontinuo.

L’indennità di discontinuità è introdotta, in via strutturale e permanente, con decorrenza dal 1° gennaio 2024, la cui domanda dovrà essere presentata entro il 30 marzo di ciascun anno. 
In via transitoria lo stesso decreto legislativo prevede la possibilità, per i potenziali beneficiari della misura, di presentare la domanda riferita all’anno di competenza 2023 entro e non oltre il prossimo 15 dicembre 2023, a pena di decadenza.

L’indennità di discontinuità prevista per l’anno 2023 è riconosciuta per un numero di giornate pari al 90 per cento di quelle accreditate al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo nell’anno civile precedente a quello della presentazione della domanda, detratte le giornate coperte da altra contribuzione obbligatoria o indennizzate ad altro titolo.

La domanda può essere presentata all’Inps esclusivamente in modalità telematica a partire dal 4 dicembre sino al 15 dicembre 2023, accedendo alla sezione “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche” raggiungibile a partire dalla home page del sito web dell’Istituto (www.inps.it), seguendo il percorso “Sostegni, Sussidi e Indennità” > “Esplora Sostegni, Sussidi e Indennità” > selezionare la voce “Vedi tutti” nella sezione Strumenti > “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche”; una volta autenticati con SPID/CIE/CNS è necessario selezionare “Indennità di discontinuità a favore dei lavoratori dello spettacolo”.

In alternativa al Portale web, l’indennità di cui al presente messaggio può essere richiesta tramite il servizio di Contact Center Multicanale, telefonando al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

È possibile presentare domanda anche attraverso gli Istituti di Patronato.
Per la illustrazione della prestazione con riferimento alla disciplina della misura sia in relazione all’anno 2023 che all’anno 2024 verrà emanata una circolare attuativa che in dettaglio espliciterà i requisiti, la durata, il calcolo, misura della prestazione, le modalità di riconoscimento della contribuzione figurativa e il regime delle incompatibilità e delle incumulabilità.
Nelle more della pubblicazione della circolare, al fine di agevolare la presentazione della domanda, si forniscono di seguito prime indicazioni sulla platea dei destinatari e sui requisiti di accesso alla misura.

DESTINATARI:
L’articolo 1 del D.lgs. n. 175/2023 individua, quali destinatari dell’indennità di discontinuità, i seguenti lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo:

-lavoratori autonomi, assicurati al fondo pensioni lavoratori dello spettacolo, ivi compresi i rapporti di lavoro di collaborazione coordinata e continuativa;
-lavoratori subordinati a tempo determinato (lavoratori che prestano attività artistica o tecnica direttamente connessa con la produzione e la realizzazione di spettacolo, cfr. qualifiche professionali di cui al D.M. 15/03/2005[1], lett. a);
-lavoratori subordinati a tempo determinato di cui all’articolo 2, comma 1 lettera b) del suddetto decreto legislativo n. 182 (lavoratori che prestano attività al di fuori delle ipotesi di cui al raggruppamento sub a), individuati come destinatari dell’indennità di discontinuità con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali del 25 luglio 2023 e come di seguito elencati:

operatori di cabine di sale cinematografiche; impiegati amministrativi e tecnici dipendenti dagli enti ed imprese esercenti pubblici spettacoli, dalle imprese radiofoniche, televisive o di audiovisivi, dalle imprese della produzione cinematografica, del doppiaggio e dello sviluppo e stampa; maschere, custodi, guardarobieri, addetti alle pulizie e al facchinaggio, autisti, dipendenti dagli enti ed imprese esercenti pubblici spettacoli, dalle imprese radiofoniche, televisive o di audiovisivi, dalle imprese della produzione cinematografica, del doppiaggio e dello sviluppo e stampa; impiegati e operai dipendenti dalle imprese di spettacoli viaggianti; lavoratori dipendenti dalle imprese esercenti il noleggio e la distribuzione dei film. lavoratori intermittenti di cui all’articolo 1, comma 2 del decreto legislativo in esame iscritti al fondo pensioni lavoratori dello spettacolo che non siano titolari della indennità di disponibilità di cui all’articolo 16 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81.

REQUISITI:
L’indennità di discontinuità è riconosciuta ai lavoratori, come individuati al precedente paragrafo 2, che possono fare valere, al momento della presentazione della domanda, congiuntamente i seguenti requisiti previsti dall’articolo 2, comma 1 del D.lgs. n. 175/2023:

a) essere cittadino di uno Stato membro dell’Unione europea ovvero cittadino straniero regolarmente soggiornante nel territorio italiano;
b) essere residente in Italia da almeno un anno;
c) essere in possesso di un reddito ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), determinato in sede di dichiarazione quale reddito di riferimento per le agevolazioni fiscali, non superiore a euro 25.000 nell’anno di imposta precedente alla presentazione della domanda;
d) aver maturato, nell’anno precedente a quello di presentazione della domanda, almeno sessanta giornate di contribuzione accreditata al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo. Ai fini del calcolo delle giornate non si computano le giornate eventualmente riconosciute a titolo di indennità di discontinuità, di indennità di disoccupazione per i lavoratori autonomi dello spettacolo (ALAS) e di indennità della nuova assicurazione sociale per l'impiego (NASpI) nel medesimo anno;
e) avere, nell’anno precedente a quello di presentazione della domanda, un reddito da lavoro derivante in via prevalente dall’esercizio delle attività lavorative per le quali è richiesta l’iscrizione obbligatoria al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo;
f) non essere stato titolare di rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato nell’anno precedente a quello di presentazione della domanda, fatta eccezione per i rapporti di lavoro intermittente a tempo indeterminato, per i quali non sia prevista l’indennità di disponibilità di cui all’articolo 16 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81;
g) non essere titolare di trattamento pensionistico diretto.

 

Per gli artisti mandanti è possibile presentare la richiesta attraverso la Rasi mettendosi in contatto con i nostri uffici.

Staff R.A.S.I.

L'Arte del Precario - Nuovo Bando RASI

AVVISO AGLI ARTISTI – NUOVO BANDO RASI

Si comunica che da oggi, mercoledì 21 giugno 2023, è online sul sito www.reteartistispettacolo.it il nuovo bando RASI: “L’Arte del Precario”.

Possono partecipare al suddetto bando gli artisti singoli, residenti in Italia, soci e/o mandanti esclusivamente di R.A.S.I. e residenti in Italia, già aventi diritto, ovvero artisti interpreti esecutori che abbiano già incassato, prima della pubblicazione del bando, i compensi relativi ai diritti connessi di cui alla L.633/1941.

4 sono le attività sostenute dal bando:

a) Realizzazione di opere cinematografiche o videoclip di brani, inediti, anche con strumenti tecnologici innovativi;
b) Attività dello spettacolo dal vivo;
c) Formazione professionale anno 2023;
d) Realizzazione di self tape, showreel, book fotografici, siti web anno 2023;

Nota Bene - Gli artisti richiedenti il contributo non possono partecipare ad altri progetti presentati nell’ambito del presente bando. La richiesta, pena esclusione, per l’ammissione al contributo deve essere presentata entro le ore 24.00 del giorno 5 Luglio 2023, accedendo al seguente LINK, compilando il format e allegando la documentazione richiesta.

Per qualunque informazione e/o chiarimento in merito potete rivolgervi ai nostri uffici tramite una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (indicando nell’oggetto la seguente dicitura: “BANDO ARTE DEL PRECARIO”) o chiamando il numero 0694364413, dal lunedì al venerdì, dalle 09:30 alle 17:00.

 

 

Staff R.A.S.I.

R.A.S.I.
RETE ARTISTI SPETTACOLO PER L'INNOVAZIONE
Organismo di gestione collettiva dei diritti connessi al diritto d’autore.

Soc.Coop. a.r.l. senza scopo di lucro.
Sede legale e operativa:
Via Po 43, 00198 Roma
Tel.+39.06 94364413
Fax +39.06.94359833
info@reteartistispettacolo.it
Codice Fiscale e N. Iscr. al Registro
delle Imprese di Roma: 97690690587
Codice univoco: KRRH6B9
N.Rea: RM 1523103
N.Albo Soc.Coop.:  C123721
P.IVA IT13451801008
© 2021 R.A.S.I.

 

Pin It
 

agcom pdcm Mibac DANDI
       

contatta R.A.S.I. Rete Artisti Spettacolo per L'Innovazione

 

  

Award System RASI