Bando tematico per la promozione delle attività professionali degli artisti

( DI CUI ALL’ART.7 DELLA LEGGE N.93 DEL 5 FEBBRAIO 1992)

Il bando è scaduto.

Testo completo del bando

BANDO TEMATICO PER LA PROMOZIONE DELLE ATTIVITA’ PROFESSIONALI DEGLI ARTISTI

(Di cui all'Art.7 della legge N.93 del 5 febbraio 1992)

“APPLAUSI…SU LA TESTA” 

PREMESSA

Parallelamente alla ripresa delle attività lo scopo del bando non poteva essere quello di distribuire a pioggia dei fondi agli artisti solo per assicurare loro la sopravvivenza nella difficilissima contingenza che si è venuta a creare. Per questo ci sono altre tipologie di interventi. Questo atteggiamento sarebbe stato svilente della figura stessa di artista come produttore e creatore di cultura. Ci sono delle occasioni in questo susseguirsi di dolorosi accadimenti e gli artisti sono chiamati, come in tutte le epoche analoghe, a farsene interpreti ed a concretizzarle. D’altro canto, la necessità di esprimersi di un artista non può essere slegata dall’ovvia aspirazione di vivere del proprio lavoro. Distribuire dei fondi a pioggia per la semplice sussistenza non corrisponde alla nostra idea di artista e del ruolo che svolgiamo di re-distributori di risorse che sono già degli artisti. È necessario far percepire come fondamentale e non sussidiario il ruolo dell’artista nella società civile e non c’è altro mezzo che sostenere gli artisti nella loro formazione e nella realizzazione delle loro opere. All’artista non servono regalie ma la possibilità di mostrare visioni del passato prossimo e del presente tese verso il futuro. R.a.s.i. sceglie, quindi, dopo aver sostenuto gli artisti nel periodo dell’emergenza, di rinforzare la ripresa delle attività professionali ed investire sul futuro tentando di essere un volano virtuoso. Sceglie di supportare gli artisti contribuendo attivamente all’arricchimento costante delle conoscenze e delle competenze indispensabili per la crescita professionale e per il potenziamento delle opportunità di sviluppo e di consolidamento delle carriere, in linea con la libera espressione dei talenti e con l’evoluzione del settore e del mondo del lavoro.  

Art.1

OGGETTO

Il presente bando adottato in base al “Regolamento per le attività di promozione e patrocinio” approvato dall’assemblea dei soci R.A.S.I., disciplina i criteri e le modalità di partecipazione, assegnazione ed erogazione delle risorse finanziarie nonché le procedure per il monitoraggio e la rendicontazione finalizzati alla realizzazione delle attività di promozione di cui  all’art.7 della Legge n.93 del 5 febbraio 1992 al fine di assicurare equità e trasparenza nonché il miglior impiego delle risorse destinate al conseguimento degli obiettivi. 

Art.2

ATTIVITÀ AMMISSIBILI E RISORSE

La R.A.S.I. con il presente bando sostiene in particolare le seguenti attività:

A) Formazione professionale;
Attività di preparazione per selezioni e provini, coaching per la preparazione di un ruolo, l’iscrizione e la frequenza di percorsi di formazione, di aggiornamento e/o riqualificazione delle competenze professionali, nonché di corsi di laurea e/o post lauream e master, inerenti il profilo professionale. Il contributo nella misura massima del 10% sarà spendibile per l’acquisto di pubblicazioni, libri, riviste, cd, supporti audiovisivi e musicali, anche in formato digitale, comunque utili all'aggiornamento professionale; ingressi a rappresentazioni cinematografiche e dello spettacolo dal vivo, musei, mostre ed eventi culturali.

B) Attività dello spettacolo dal vivo;
Produzione di progetti e spettacoli teatrali e concerti musicali, performances, monologhi ecc.

C) Realizzazione e produzione di CD, di brevi cortometraggi o videoclip anche con strumenti tecnologici innovativi;
Per breve cortometraggio si intende un’opera cinematografica della durata massima di 7 minuti e per strumenti tecnologici innovativi s’intendono smartphone, tablet ecc.

D) Organizzazione di eventi di spettacolo in live streaming o registrati;

E) Realizzazione di self tape, showreel, book fotografici, siti web;
Il self tape è un auto-provino che può essere realizzato anche con il cellulare e può essere inviato tramite link. Lo showreel è uno strumento nel quale vengono riassunti, attraverso brevi spezzoni di filmati montati, tutti i punti più significativi della carriera di un artista.

 

I richiedenti possono presentare una sola richiesta di contributo per la realizzazione di una sola delle attività di cui ai punti precedenti A) B) C) D) E);

Gli artisti impegnati nel progetto devono essere soci e/o mandanti di R.A.S.I..

La somma complessivamente stanziata per la realizzazione delle iniziative di cui al presente bando è a valere sul Fondo Promozione R.A.S.I.

Art.3

CARATTERISTICHE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO

La R.A.S.I. può sostenere la realizzazione di ciascun evento con un contributo pari ad un importo fino ad euro 3000,00. Le attività sostenute dovranno essere realizzate entro il 31 dicembre 2020.

Ciascun artista o struttura potrà presentare una sola richiesta di contributo ai sensi del presente bando e percepire qualsiasi altro sostegno finanziario per le attività in questione . Nel caso di presentazione di più richieste rimane valida quella cronologicamente presentata per prima.

Gli artisti e le strutture sono liberi di realizzare le attività come ritengono opportuno nella piena autonomia artistica. 

Art.4

BENEFICIARI E REQUISITI

Possono beneficiare dei sostegni di cui al presente bando gli artisti singoli aventi diritto soci e/o mandanti di R.A.S.I.

Il mancato possesso di tale requisito comporterà la non ammissibilità al contributo della proposta. La perdita del requisito intervenuta successivamente alla concessione ma prima del saldo, comporterà la decadenza dal contributo concesso con conseguente recupero dell’acconto eventualmente già erogato. 

Art.5

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La richiesta, pena esclusione, per l’ammissione al finanziamento deve essere presentata entro le ore 24.00 del giorno 04 luglio 2020.
La richiesta deve essere presentata accedendo al seguente link: https://www.reteartistispettacolo.it/it/promozione/bando-applausi-su-la-testa.html, compilando il format ed inviandolo.
Al modulo devono essere allegati a) progetto b) copia del documento d’identità del richiedente c) informativa sulla privacy vistata dall’artista per accettazione. 

Art.6

ISTRUTTORIA

Le richieste pervenute sono sottoposte ad un’istruttoria formale-amministrativa di ammissibilità volta a verificare il rispetto dei requisiti soggettivi e progettuali di partecipazione, delle modalità e dei termini di presentazione e la completezza della documentazione richiesta.

La carenza di qualsiasi elemento formale della domanda di partecipazione, potrà essere regolarizzata mediante aiuto istruttorio. In tal caso, gli uffici R.A.S.I. provvederanno a trasmettere, apposita richiesta di regolarizzazione assegnando al soggetto proponente un termine non superiore a 10 giorni per provvedere. In caso di mancata o incompleta regolarizzazione entro il termine assegnato la richiesta è dichiarata non ammissibile alla fase di valutazione e gli uffici R.A.S.I. provvederanno a comunicare la non ammissibilità all’interessato.  

Art.7

VALUTAZIONE DELLA RICHIESTA

Al termine della fase istruttoria il Consiglio di Amministrazione sentito il Comitato di Sorveglianza della R.a.s.i., composto da artisti, procede alla valutazione delle richieste ritenute ammissibili in base a criteri di qualità professionale artistica ed organizzativa attribuendo alle stesse un finanziamento proporzionale alla propria valutazione. Ai fini della valutazione dei progetti presentati si terrà anche conto del numero di artisti rappresentati da R.a.s.i. coinvolti nel progetto.

Art.8

ASSEGNAZIONE E COMUNICAZIONE DEI CONTRIBUTI

Entro il giorno 25 luglio 2020 sarà comunicato agli artisti l’esito della richiesta ed il contributo assegnato al netto degli oneri fiscali e di legge. I beneficiari dovranno inviare a R.A.S.I. l’accettazione del finanziamento e l’impegno a svolgere la relativa attività prevista. Qualora un richiedente rinunciasse allo svolgimento dell’attività i relativi fondi stanziati ritorneranno nella disponibilità del Fondo Promozione. La R.A.S.I. non assume alcuna responsabilità in merito all'organizzazione e allo svolgimento delle attività per cui sono stati concessi i sostegni finanziari e per nessuna tipologia di sinistro e/o rivendicazione di terzi relativi alle stesse.

Art.9

EROGAZIONE E RENDICONTAZIONE

L’erogazione del contributo può avvenire in un’unica soluzione a rendiconto avvenuto o in due rate, secondo le modalità di seguito indicate:

a) un’anticipazione, da richiedersi in sede di accettazione del finanziamento nella misura  del 50% dell’importo concesso.

b) una erogazione a saldo entro 30 giorni dalla conclusione del progetto oggetto del contributo previa la consegna della documentazione fiscale prevista dalla legge e di copia di tutto il materiale stampato, promozionale e pubblicitario realizzato a seguito del contributo riportante la frase “realizzato con il sostegno di R.A.S.I. Rete Artisti Spettacolo per l’Innovazione“ accompagnata dal logo della R.A.S.I. stessa

I beneficiari realizzano le attività conformemente a quanto previsto nella richiesta ammessa a contributo. Sono ammissibili le variazioni progettuali, solo se autorizzate da R.A.S.I., che non alterano le condizioni che hanno dato luogo all’assegnazione del contributo alla richiesta medesima.

I beneficiari sono obbligati ad inserire in tutto il materiale stampato, promozionale e pubblicitario realizzato a seguito del contributo la frase “realizzato con il sostegno di R.A.S.I. Rete Artisti Spettacolo per l’Innovazione“ accompagnata dal logo della R.A.S.I. stessa. 

Art.10

CONTROLLI E DECADENZA

I beneficiari hanno l'obbligo di utilizzare i contributi ricevuti a norma delle presenti disposizioni, esclusivamente per le iniziative per le quali sono stati concessi, di comunicare con email all’indirizzo serviziagliartisti@reteartistispettacolo.it il luogo, la data e l’orario dell’iniziativa oggetto del contributo con un preavviso di almeno 7 giorni e di trasmettere contemporaneamente a R.A.S.I un invito ad ingresso gratuito allo stesso.

La R.A.S.I. cura il monitoraggio verificando la realizzazione o gli stati di avanzamento delle iniziative sostenute sia sotto il profilo amministrativo ed economico sia nel merito dell'efficacia dell'azione rispetto agli impegni assunti dai soggetti beneficiari ed ai benefici attesi, con la possibilità di richiedere chiarimenti ed integrazioni documentali.

Qualora non sia possibile la realizzazione o la continuazione dell’attività finanziata o si siano verificate variazioni interne all’iniziativa, tali da modificarne sostanzialmente la natura rispetto a quella nota e concordata al momento della concessione e qualora venga accertato, all'esito della verifica della rendicontazione, l'uso non corretto dei fondi e servizi erogati o qualora emergano sostanziali discrepanze, omissioni e informazioni non veritiere nella richiesta e nei documenti prodotti dal richiedente, la R.A.S.I. dispone in qualsiasi momento l'interruzione del sostegno e richiede la restituzione delle eventuali somme già versate. 

Art.11

ENTRATA IN VIGORE

Il presente regolamento entra in vigore il giorno successivo alla pubblicazione sul sito web della R.A.S.I. www.reteartistispettacolo.it.
Per eventuali informazioni e chiarimenti è possibile telefonare al numero 06.94359833 dalla ore 09.30 alle ore 12.00 dal lunedi al venerdi escluso giorni festivi.