Donna e Mito: Ciao Marisa Solinas.

Marisa Solinas

A malincuore R.A.S.I. annuncia la scomparsa di un’attrice di grande rilievo: Marisa Solinas.

 

Scomparsa all’età di 78 anni, lo scorso 12 febbraio 2019, Marisa Solinas, genovese di origini sardo-toscane, è stata una delle più famose e desiderate donne del panorama cinematografico e musicale, a cavallo degli anni ’60 e ’70. Galeotta fu la cover del primo numero di “Playmen” nel 1968 e alcune canzoni sexy incise dalla stessa negli anni ’70.

Sbarca al cinema nel 1962, grazie a Mario Monicelli, come protagonista del segmento “Renzo e Luciana” all’interno del film collettivo “Boccaccio ‘70”, al quale seguono numerose pellicole che l’hanno consacrata come attrice di successo come: “La commare secca” (1962) di Bernardo Bertolucci; “Il peccato” (1962) di Jorge Grau; “Blindman” (1971) di Ferdinando Baldi; “Tutti dentro” (1984) di Alberto Sordi; “I due carabinieri” (1984) di Carlo Verdone…solo per citarne alcuni; la sua ultima apparizione, invece, risale al 2005 all’interno del film per la TV “Una donna, tre vite – Lucia”.

Una vita vissuta al massimo, tra alti e bassi, senza mai risparmiarsi (famosa infatti è stata la sua battaglia per il riconoscimento dei diritti per gli artisti) che l’ha portata ad essere indimenticata ed indimenticabile nel panorama cinematografico made in Italy.

 

Lo staff di R.A.S.I. esprime il suo sincero cordoglio e la vicinanza alla famiglia Solinas.

Al link sottostante è visibile uno degli ultimi messaggi di auguri dell'attrice in occasione del 5° Raduno Luigi Tenco 60's - La verde Isola, nel 2017:

https://www.youtube.com/watch?v=vqTduwVW-N8

 

Rete Artisti Spettacolo per l’Innovazione


Stampa   Email